Standard a supporto delle iniziative di IT Outsourcing (parte 1) - HSPI SpA

Search
Vai ai contenuti

Menu principale:

Standard a supporto delle iniziative di IT Outsourcing (parte 1)

intervista al Dott. Giovanni Vaia (Presidente del Chapter Italiano dell’International Association of Outsourcing Professionals), pubblicata il 22/06/2011
Abstract
Avviare una iniziativa di esternalizzazione di servizi informatici è estremamente complesso in quanto richiede il contributo di numerose risorse con competenze eterogenee e appartenenti ad aree diverse dell'azienda (es: Affari Legali, Sistemi Informativi, Risorse Umane, Controllo di Gestione). Dettare il tempo dell'iniziativa di esternalizzazione, integrando e armonizzando il contributo di figure professionali tanto distanti tra loro richiede forti doti di Project Management e una conoscenza approfondita del fenomeno dell'IT Outsourcing. Per supportare i professionisti e le aziende che decidono di intraprendere un percorso di esternalizzazione per la prima volta o vogliono semplicemente migliorare il modo in cui gestiscono tali iniziative sono stati creati e si sono diffusi degli standard: i principali sono l'Outsourcing Professional Body of Knowledge (OPBoK™) e l'eSourcing Capability Model (eSCM). In questo articolo il primo dei due standard per comprendere in cosa consista, come acquisire le competenze e le capacità necessarie per utilizzarlo e come sfruttarlo all'interno della propria organizzazione per aumentare il successo delle iniziative di IT Outsourcing.

© Riproduzione riservata
 
© 2003-2015. HSPI SpA Partita IVA: 02355801206
Torna ai contenuti | Torna al menu